Salento

Il Salento la terra del Lu sule, lu mare, lu ientu e non solo

Per la sua posizione geografica il Salento è sempre stato considerato terra di passaggio e di conquista, Ogni poplazione che si è  fermata ha lasciato una traccia: Greci, Arabi, Normanni hanno influenzato l'arte , le tradizioni e la cultura delle poplazioni locali. La penisola salentina appare come un ponte lanciato verso Oriente. Un tempo Terra d'Otranto abbracciava le province di Brindisi Lecce e Taranto oggi il Salento propriamente detto(o Basso Salento per distinguerlo dall'Alto Salento brindisino) è racchiuso grosso modo tra Ostuni e capo Santa Maria di Leuca, tra lAdriatico e lo Ionio. Nell'entroterra la pianura è intervallata qua e là da piccole alture sassose. e da una natura rigogliosa, dove spiccano la macchia mediterranea e numerose piante marine che attirano animali stanziali e migratori.( Il Salento è snodo centrale  lungo le rotte di trasferimento) che pprofittano  della presenza di zone umide  protette. Dalla costa balcanica arrivano alcune specie vegetali tipici dell'altra sponda adriatica,come la maestosa qurcia vallona. Sul territorio spirano venti tiempidi e caldi e specie le estati risultano calde e a tratti torrride,
Il tratto di costa che corre da Otranto al capos Santa Maria di Leuca, estrema propaggine meridionale del Salento è una perla tutelata dal Parco  della costa di Otranto -Santa Maria di Leuca, ha conservato un ambiente integrom paesi autenticamente genuinimspaigge meravigliose, grandi spazi adattia lle attività all'aperto. La strada litoranea corre altra sul mare, regalando vedute impareggiabili vertigini da roccia,pareti che precipitano in zcque dal color cobalto, scorci improvvisi  e grappoli di caseche sembreno conquistarsi a fatica un po di spazio tra il cielo e il mare, Un paesaggio aspro, deciso, scolpito dal vento e dalle onde che accompagnano il viaggio fino al capo si Santa Maria di Leuca,la roccia calcarea, ricavata da ondee fenomeni carsici, è interrotta da spaccature profonde, grotte e caverne, 

Piu forte è il segno lasciato dall'uomo sul versante ionico, un succedersi, di morbidi arenili e basse piattaforme rocciose, con l'unica straordinaria eccezzione, delle Falesie di Portoselvaggio. La costa bassa e sabbiosa - anche su questo versante tetelate da riserve naturali- ha favorito l'insediamento dei camping, villaggi e residence, L'arco costiero compreso tra punta prosciutto  e Santa maria, di Leuca, poco avitato nel resto dell'anno costituisce un richiamo, estivo irresistibile sono solo per la bellezza degli scenari marini ma anche per la vita notturna  i piaceri della cucinadi mare e gli sport acquatici.

Considerata la sua caratteristica il Salento puo essere suddiviso per i turisti in tre fasce:

  • Salento Adriatico
  • Salento Ionico
  • Entroterra Salentino

Per ammirare tanta bellezza durante il viaggio e il  soggiorno è importante scegliere la giusta location e l’alloggio fatto su misura per  esigenze  e fare n tuffo nella storia e nella bellezza dei vari  borghi.  Come località di sosta, sono consigliate quelle congeniali alle esigenze persoali ma la scelta migliore per visitare il Salento adriatico puo essere Otranto o Lecce (Barocco presente in molte architetture ), Ne sono un esempio le strutture rurali soluzioni d’affitto comode, in una delle cittadine di mare più conosciute della regione. Invece se si vuole visitare il Salento Ionico sono consigliate localita com Gallipoli e Marina di Ugento, Di diverso tenore è l'entroterra salentino dove si può alloggiare in diverse cittadine turistiche come Corigliano D'otranto.

Cose da vedere

  • Otranto
  • Lecce
  • Gallipoli
  • Marina di Ugento

Cosa aspetti a prenotare le tue vacanze nel Salento ?

Lu sule, lu mare, lu ientu: il Salento è questo e molto di più. Contattaci per prenotare in una location di fascino ed esclusiva !

Questo sito web utilizza i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione su questo sito web, accetti l'utilizzo dei cookie.Informativa Estesa